Lecce. Perucchini: "Paganese? Gara tosta. Non abbiamo ansia"

Filippo Perucchini
Filippo Perucchini
- 43930 letture

Ha parlato in sala stampa il portiere del Lecce, Filippo Perucchini, queste le sue parole in vista della gara con la Paganese di domenica prossima:

"Il campionato lo vince chi subisce pochi gol e chi perde meno partite, è un mix giusto per vincere i campionati perché penso che la difesa sia importante, ma per il fatto che è difficile fare sempre 3 gol a partite, ci saranno altre partite in cui faremo fatica a fargli gol quindi dietro bisognerà stare più attenti per cercare di prendere meno gol possibili. La pausa è servita a ricaricare le energie, a recuperare gli infortunati e a mettere benzine per queste quattro partite prima della sosta. Trapani e Catania? Sono due squadre attrezzate, sappiamo che sono importanti e hanno giocatori importanti e come avevo già detto in passato ci daranno sicuramente battaglia fino alla fine. Penso che la partita di venerdì abbia dimostrato come non ci sia sicurezza di un risultato piuttosto che un altro, ora dobbiamo stare ancora più attenti perché sappiamo che c'è anche il Trapani. Prima o poi dobbiamo incontrarle tutte, la sosta? Non credo possa fare la differenza. Troppi gol subiti? Io credo penso che possiamo ancora migliorare sotto tutti i punti di vista, il nostro è un gruppo forte che ha ancora margini di miglioramento, noi lavoriamo tutti i giorni in campo per migliorarci sempre di più e lavorare ancora meglio. A livello collettivo sono soddisfatto di quanto fatto fin'ora, a livello personale io sono uno che non è mai contento di se stesso, sono uno che cerca sempre di capire dopo le partite cosa è stato fatto bene e cosa no, cerco sempre di lavorare per alzare l'asticella. Sarà una partita difficile perché giochiamo contro una squadra che arriva da un'ottima vittoria, andiamo in un campo che non è mai stato facile, sarà una partita combattuta e dovremo stare molto attenti dietro. La Paganese non ha mai vinto in casa? Noi non dobbiamo fare calcoli, dobbiamo pensare di andare lì e fare la nostra partita e cercare di portare a casa la vittoria, non sapevo questo dato statistico, ma questo cambia poco. 3 punti di distacco dalle seconde? Non abbiamo l'ansia di avere le due inseguitrici, ci fa capire che è un campionato difficile, ma questo ci deve dare la convinzione di aver fatto un ottimo percorso, ma anche di sapere che non puoi mai mollare e che devi fare sempre di più. Il gol di Brignoli del Benevento? Ci dimostra come nel calcio può succedere di tutto".

Matteo Pagano