Juniores, M.Campi sfiora semifinale. Le parole di Presidente e Tecnico

A.P.D. Memory Campi
A.P.D. Memory Campi
- 18386 letture

E' comunque una stagione da incorniciare per la Juniores della Memory Campi, dopo aver vinto il titolo del proprio girone, la squadra guidata dal tecnico Maci ha giocato l'accesso alla semifinale contro l'Otranto, dopo l'andata persa per 3 a 0, i ragazzi della Memory hanno sfiorato l'impresa, ma il 3 a 1 finale non è bastato per consentirgli l'accesso al penultimo atto del torneo. Ecco allora le parole di mister Cristian Maci:

"È stata una partita straordinaria, giocata con cuore e grinta. Per lunghi tratti della gara abbiamo visto la possibilità di passare il turno, ed era proprio questo l'obiettivo che ci eravamo posti. Siamo andati in vantaggio al 20' del primo tempo con Bevilacqua e in un paio di occasioni abbiamo fallito il raddoppio. Nella ripresa abbiamo continuato a macinare gioco, ma il cinismo idruntino ci ha punito e alla prima ripartenza è stato 1-1. Non ci siamo abbattuti, anzi. Siamo andati in vantaggio grazie al gol di Palazzo e poi sul 3-1 con Pertoso. Negli ultimi 20 minuti non siamo riusciti a finalizzare. Come hanno scritto gli avversari sulla propria pagina ufficiale, forse l'Otranto oggi è stato aiutato un po dalla fortuna. C'è un po di rammarico per il risultato di 15 giorni fa, dove le assenze di Calabrese e Culiersi si sono fatte sentire, ma il Calcio è anche questo. Complimenti ai miei ragazzi che comunque ci hanno creduto, sfiorato l'impresa e fatto registrare la prima sconfitta stagionale all'Otranto. Non dimentichiamo che il Campi quest'anno è entrato nella Storia vincendo il Girone F! Adesso il mio obiettivo, anzi quello di tutti, è sicuramente la salvezza in Prima Categoria domenica prossima, solo dopo quella partita si potrà parlare seriamente di futuro. Ma lo splendido risultato raggiunto con la Juniores mi obbliga oggi a ringraziare tutti, dirigenza, tifosi, genitori, appassionati, ma il ringraziamento più grande va ai miei ragazzi. Loro sono la prova obiettiva che il lavoro a lungo termine paga sempre. Sono la prova obiettiva che per vincere non serve solo la grande struttura, la grande società, i grandi nomi. Per vincere a volte basta lavorare un anno in più, basta crederci, basta avere gli uomini giusti al posto giusto! Per questo mi auguro che questi ragazzi continuino a regalare emozioni, meritano un occasione, meritano un palcoscenico importante sul quale continuare a esprimersi e, sono convinto, continuare a ricevere applausi scroscianti. Un grosso in bocca al lupo ai ragazzi, essere il loro Mister per me è stato un grandissimo onore, sono orgoglioso di loro!".

Ha voluto parlare anche il presidente della Memory, Massimo Maci, che lancia un messaggio a tutti i suoi ragazzi dopo la fantastica stagione appena conclusa:

"Ragazzi io oggi mi sento bene, mi sento fiero ed orgoglioso di essere il vostro presidente. Certo ho un po' di amaro in bocca, ma non per me, ma per voi. Sono solo dispiaciuto per voi perché meritavate di più sia all'andata che oggi. Ma il calcio è anche questo e in fin dei conti va bene così. Ci avete provato, non avete mollato, ci avete creduto e ci avete convinto. Grazie a tutti voi per le emozioni che ci avete regalato in tutta la stagione. Spero di cuore di poter condividere fantastici momenti con voi tutti anche la prossima stagione. Con stima e affetto. Massimo".

Matteo Pagano