Accadde Oggi - 1976: muore Tommaso Maestrelli, ex Foggia e Lazio

Il 2 dicembre 1976 muore uno degli allenatori più importanti della storia del calcio italiano: muore Tommaso Maestrelli, figura che soprattutto ai tifosi di Lazio,Foggia e Reggina ha impresso un imponente timbro nei ricordi indelebili.

Era nato a Pisa il 7 ottobre 1922. La sua carriera da calciatore lo aveva visto vestire prevalentemente le maglie di Bari e Roma, quelle che più in là, sarebbero state le acerrime rivali delle squadre da lui allenate. Da allenatore inizia a fare sul serio con la Reggina, portando i calabresi alla storica promozione in B nel 1965, sfiorando addirittura la Serie A l'anno dopo.

Dopo la Reggina, Maestrelli accettò la chiamata del Foggia e dopo un anno di sperimentazioni e adattamento (in cui sfiorò la vittoria della Coppa Italia), portò i satanelli in Serie A nel 1970. Dopo i rossoneri passò alla Lazio, e con i biancocelesti fu protagonista dell'incredibile scalata che vide i biancocelesti risalire dalla Serie B fino a vincere il primo storico scudetto nel 1974.

I primi segnali della malattia che lo porterà via arrivarono nel 1975, costringendolo ad abbandonare. Gli verrà diagnosticato un tumore al fegato esteso ma grazie a una cura sperimentale le sue condizioni migliorarono e poté persino tornare in panchina, guidando la squadra alla salvezza nel 1976. In autunno, debilitato dalla malattia, le condizioni peggiorarono fino alla morte avvenuta il 2 dicembre.

Francesco Beccia

Leggi altre notizie:LAZIO FOGGIA
2 dicembre 1976, muore Maestrelli
2 dicembre 1976, muore Maestrelli