Lecce. Liverani: "Stiamo bene, domani sarà una gara difficile"

Fabio Liverani
Fabio Liverani

Ha parlato in sala stampa mister Fabio Liverani alla vigilia della gara con il Carpi nella quale i giallorossi cercheranno l'immediato riscatto dopo la sconfitta a Cremona. Queste le sue parole:

"I dubbi sono, fino all'ultimo minuto, Calderoni che è da valutare e dobbiamo capire come sta, Majer è un dubbio per il centrocampo e davanti sicuramente i tre giocatori si giocano due maglie, Mancosu parte dall'inizio. Di Matteo si è allenato e ha recuperato, però c'è anche l'ipotesi Marino, ma stiamo valutando anche altre soluzioni con lo spostamento di Venuti a sinistra.

Domani affronteremo il Carpi in una gara che, agli occhi di chi guarda la classifica, potrebbe sembrare una gara scontata, ma non lo è anzi credo che in Serie B e in Serie C credo che i testa-coda abbiano meno valore. Loro a livello fisico e mentale ci sono, poi è vero anche che noi siamo in salute e giochiamo bene ed abbiamo la possibilità di conquistare i tre punti. Sapendo che non sarà una partita facile, bisognerà avere molta attenzione, loro verranno qui per non concedere spazi e sfruttare le ripartenze, starà a noi non metterli nelle condizioni di fare la gara che vogliono.

A cinque partite dalla fine quando tu fai una vittoria fai il massimo perché sicuramente per un'altra settimana chi sta dietro deve inseguire, noi cercheremo di fare il massimo perché anche in ottica playoff si può conquistare una posizione ottimale. Dobbiamo essere contenti di quello che stiamo facendo, vogliamo vincere, ma sappiamo che abbiamo di fronte una squadra che ci farà giocare una partita difficile. Classifica? Noi non possiamo fare la corsa solo su una squadra anche perché con tutto il rispetto per il Brescia, che è una squadra forte che merita la prima posizione, non è che ha chissà quanti punti di vantaggio e quindi per mantenere la prima posizione dovranno viaggiare veloci. E’ un campionato bello ed avvincente. Per noi ci sono 15 e per gli altri 18 punti a disposizione, ancora non si può guardare troppo lontano.

Tumminello e Saraniti sono uomini da area di rigore, mentre gli altri due sono più da movimento, dobbiamo decidere che tipo di strategia adottare. Il primo sicuramente ha avuto qualche difficoltà e anche io non sono stato bravo a metterlo nelle condizioni giuste per esprimersi, credo che lui possa essere quel valore aggiunto che ci potrà servire per darci lo slancio. Il secondo è un calciatore generoso che da tutto, per lui tornare qui è stato un sogno, io so che lui anche se chiamato a giocare 5 minuti, quei pochi minuti li vive con grandissima determinazione. Majer mi ha fatto subito un'ottima impressione, questa settimana ha risolto totalmente il dolore che aveva alla schiena ed è un giocatore che a tutti gli effetti può essere titolare. Scavone sta facendo un percorso e credo che se tutto va bene dalla prossima settimana comincerà a fare qualcosa con la squadra e credo che per la settimana con il Brescia possa tornare a pieno regime, con lui anche Bovo".

I CONVOCATI

Matteo Pagano

Leggi altre notizie:LECCE