Lecce. Liverani: "Poco convinto delle soluzioni in difesa"

Fabio Liverani
Fabio Liverani

A due giorni dalla gara con il Perugia e alla vigilia della partenza ha parlato in sala stampa mister Fabio Liverani. Nella prossima gara ci sarà emergenza in difesa e l'allenatore dichiara di non essere convinto di nessuna delle soluzioni provate, queste le sue parole:

"Tumminello per come ha giocato si sta candidando per queste ultime partite, La Mantia e Falco sono al top della condizione. Preferisco comunque averli tutti al top perché questo mi consente nell'arco della partita di creare qualcosa di diverso in corsa. Se Brescia e Palermo dovessero riuscire a inanellare 7 vittorie di fila nelle ultime gare bisognerebbe togliersi il cappello. Se non dovessero riuscirci dovremo essere bravi ad inserirci nel discorso. Nello stesso tempo se loro facessero quel ruolino di marcia dobbiamo cercare di blindare il terzo posto, sì ritengo che il Lecce sia artefice del proprio destino. In questa fase del campionato tutte le squadre giocano per qualcosa, poi sulla carta ci sono gare più o meno insidiose. Il Perugia è una squadra costruita per stare stabilmente nella zona play off, è una delle squadre che a me piace di più per la costruzione e per la mentalità nel gioco.

Viste le assenza sicure, per la gara di lunedì mi porto dietro un paio di dubbi importanti e non sono convinto delle varie prove che ho fatto. Siamo sicuramente in una situazione di emergenza, ci sono varie soluzioni come l'impiego di Riccardi o di Majer. Su Arrigoni e Tachtsidis ci sono stati dei pensieri, alla fine dell'allenamento però nessuna mi ha lasciato tranquillo. Benevento e Verona si stanno già preparando per i playoff? Essendo così com'è la classifica nessuno ha la certezza della posizione nei playoff, io credo che si debbano giocare le partite e fare più punti possibili. Di Matteo è recuperato, mentre Calderoni credo che da martedì stia con la squadra, Saraniti ha avuto un problema e non so se ce la fa per questa gara. Ho provato anche la difesa a 3.

Le dichiarazioni di Nesta all'andata? Secondo me aveva ragione perché non avevamo avuto la continuità che abbiamo avuto nel girone di ritorno, per me vedere la squadra che gioca, che crea, che ha certezze e personalità mi fa capire che siamo cresciuti molto. Noi ci vogliamo giocare queste partite con grande serenità, umiltà e concentrazione e poi vediamo dove saremo. Per la porta non ci sono dubbi, Bleve si è fatto trovare pronto e ha dato una risposta importante, però credo che Vigorito meriti di riprendersi il suo posto anche perché non ci sono state avvisaglie problematiche".

Matteo Pagano

Leggi altre notizie:LECCE