Lecce. Liverani: "Sta a noi ribaltare i pronostici" - I AM CALCIO LECCE

Lecce. Liverani: "Sta a noi ribaltare i pronostici"

Fabio Liverani
Fabio Liverani
LecceSerie A

Prima della partenza per Bergamo, Fabio Liverani ha parlato del suo Lecce e della prossima gara in casa dell'Atalanta in programma domani pomeriggio alle ore 15.00. Le sue parole:

"Arriviamo alla gara di domani con un percorso che credo sia quello giusto. Abbiamo avuto una buona crescita di squadra e collettivo. Abbiamo recuperato qualche giocatore che era infortunato ed anche se non avranno i 90 minuti nelle gambe, comunque possono essere delle risorse a gara in corso. La mia squadra inizia ad avere una sua fisionomia e speriamo di poter lavorare a lungo con tutto il gruppo che è quello che ci è mancato in questo periodo. Domani avremo di fronte l’Atalanta, una delle realtà più belle del calcio italiano, credo sia un modello da poter seguire.

La mia squadra deve continuare nella crescita che stiamo vedendo: bisogna aumentare il minutaggio di qualità in campo, la strada intrapresa è quella giusta, fermo restando che il risultato non deve né darci né toglierci nulla. Dobbiamo essere consapevoli che il percorso è lungo e ci saranno sia momenti di esaltazione che momenti negativi. I 6 in nazionale? Credo sia un orgoglio per tutti quanti poi è normale che per noi non è ottimale considerando che sono giocatori che si stanno inserendo man mano nella squadra, mi auguro possano giocare e quindi mettere minutaggio nelle gambe.

Meccariello? E' uno di quelli che purtroppo abbiamo perso nel suo miglior momento, sta recuperando il tempo perduto ed è un opzione a destra sicuramente. Sui calci piazzati ci stiamo lavorando con degli input e delle idee, la differenza la fa sempre chi batte: deve capire la cattiveria e creare palla pericolosa, ma questa è una qualità che bisogna avere. Quando uno batte i calci da fermo devi pensare che può essere l'unica occasione che ti capita.

I commenti esterni o degli addetti ai lavori: io li leggo, qualcosa mi lasciano, ma qualcosa no, fanno parte di questo sport. La bellezza di questo sport è che si possono invertire le previsioni. Io credo che il calcio a volte lo facciamo complicato, ma poi in realtà è molto semplice. E' vero che nella costruzione della rosa ci sono dei valori differenti è evidente, ma poi non è detto che il risultato corrisponda per forza al valore delle rose, altrimenti sarebbe inutile giocare. Il Lecce è una delle tre retrocesse: questo dicono gli addetti ai lavori, io non posso andare in giro a convincere la gente che ci salveremo, bisogna viverla serenamente e si va in campo a cambiare questo pensiero con i fatti.

Il nostro avversario è una squadra votata all’attacco, che accompagna l’azione offensiva con tanti uomini e crea tanto. Sarà una gara nella quale i duelli singoli saranno molto importanti e attraverso i quali provare a far male, ogni squadra ha punti di forza e qualche punto debole. La bravura della squadra è di nascondere i nostri difetti ed evidenziare quelli degli altri".

Matteo Pagano

Leggi altre notizie:LECCE Serie A