Lecce. Liverani: "Milan? Andrà affrontato con umiltà e coraggio" - I AM CALCIO LECCE

Lecce. Liverani: "Milan? Andrà affrontato con umiltà e coraggio"

Fabio Liverani, allenatore Lecce
Fabio Liverani, allenatore Lecce
LecceSerie A

“Le convocazioni in Nazionale sono servite a qualche mio giocatore, ad altri meno visto che non hanno trovato spazio e, magari, questi giorni sarebbero serviti di più ad allenarsi con la squadra come ad Imbula e Shakhov. Benzar, invece, ha giocato 180 minuti e questo gli è sicuramente servito per l'autostima, Majer ha poco spazio, ma per lui non è un problema. Dubbi in attacco? Avremo nuovamente il turno infrasettimanale e quindi lì davanti tutti giocheranno. Majer non ha avuto grandi problemi e sarà disponibile.

Credo che anche il mio collega del Milan avrà avuto le mie stesse problematiche. Domani il Milan andrà affrontato con umiltà, coraggio, attenzione e personalità, bisognerà cercare l'identità della nostra squadra. Nei 90 minuti ci saranno dei momenti in cui soffrire ed altri in cui dovremo essere bravi a fare soffrire loro. Se avremo la forza ed il coraggio di difenderci ed attaccare creando dei problemi, solo così potremo raggiungere un risultato positivo. Non credo che solo difendendoti si riesca a fare punti, credo che delle volte difendersi attaccando sia una qualità che abbiamo e che dobbiamo mettere in pratica.

Il mio è un gruppo molto intelligente e sensibile e difficilmente hanno fatto prestazioni negative nella continuità, quello che ho detto a loro è che possiamo anche perdere come successo con Inter e Roma ma non possiamo farlo, invece, come a Bergamo, dove non mi è piaciuto l’atteggiamento. Ma loro se ne sono resi conto e sotto il profilo della prestazione non ho dubbi per la gara di domani, poi vedremo cosa ci dirà il campo, ma ho fiducia che la squadra ha la forza e la qualità per fare bella figura. Il Milan ha giocatori con caratteristiche si avvicinano al 4-3-3, ma per me i numeri contano poco, noi dobbiamo sapere cosa fare, se saremo bravi a sfruttare le nostre qualità e coprire le nostre difficoltà allora possiamo fare una gara alla pari.

Babacar e Farias, ma anche altri che stavano più indietro di condizione hanno lavorato tanto in questa settimana, ora sta a loro integrarsi al top, sicuramente ora stanno molto meglio. Per noi giocare in Serie A deve essere sempre una gioia, credo che sia l'obiettivo di chiunque fin da piccoli, oggi serve la cattiveria di volerselo mantenere questo risultato straordinario che abbiamo raggiunto. E per restare a certi livelli serve la voglia e la determinazione di volersi migliorare sempre".

Matteo Pagano

Leggi altre notizie:LECCE Serie A