Il Lecce paga i troppi errori. La Lazio vince nettamente 4 a 2 - I AM CALCIO LECCE

Il Lecce paga i troppi errori. La Lazio vince nettamente 4 a 2

Correa
Correa
LecceSerie A

Il Lecce paga i troppi errori in campo e perde nettamente contro la Lazio. Il risultato finale è di 4 a 2, un peccato per i giallorossi che sull'occasione di riportare la partita in parità hanno sbagliato un calcio di rigore(battuto da Babacar). Dal possibile pareggio mancato però si è passati ai due gol che hanno chiuso la gara per i padroni di casa. A nulla è servito il gol di La Mantia sul finale di gara.

Primo tempo. Parte subito forte la Lazio che mette subito sotto pressione il Lecce creando dopo appena tre minuti la prima occasione: un bel tiro di Luis Alberto che però viene respinto in angolo da Gabriel. Al 5' i giallorossi provano a rispondere con un tiro di Babacar, debole. Gli ospiti ci riprovano cinque minuti dopo con un tiro dalla distanza di Mancosu, palla ampiamente fuori. Al 13' pericolosissimi i biancocelesti con Milinkovic Savic che riceve palla in area, ma sbaglia completamente il tiro. Un minuto dopo risponde il Lecce con una bella costruzione che manda Babacar ad un tiro insidioso, Strakosha riesce a prenderla nonostante non l'avesse vista partire. Non c'è respiro e un minuto dopo i padroni di casa rispondono subito con un tiro di Luis Alberto dal limite che finisce alto sopra la traversa. Passa un altro minuto e sono di nuovo i giallorossi a sfiorare il gol: Lapadula serve Mancosu per un calcio di rigore in movimento, ma il centrocampista sardo sbaglia completamente il tiro. Al 30' arriva il vantaggio della Lazio: un bel gol di Correa che riesce a districarsi nella folta difesa giallorossa e la mette in porta puntando l'angolino. Il Lecce non si lascia abbattere e trova il pari dieci minuti dopo grazie ad un calcio d'angolo battuto da Calderoni:  palla a Rossettini che la appoggia di testa e Lapadula anticipa tutti e la mette in porta. Allo scadere calcio di punizione dal limite per i biancocelesti: la palla però non supera la barriera.

Secondo tempo. Lo spartito non cambia con la Lazio che prova a fare la partita, mentre il Lecce attende nella propria area cercando di attaccare al momento giusto. Al 59' occasione per i padroni di casa con Luis Alberto che colpisce di testa, ma la sua conclusione finisce di poco a lato. Al 51' rispondono i giallorossi con un bel colpo di testa di Babacar che viene respinto con una mano da Strakosha. Al 62' il nuovo vantaggio della Lazio: colpevole la difesa del Lecce che si lascia anticipare da Milinkovic Savic che si ritrova quindi solo a dover correggere in porta. Al 65' calcio di rigore per il Lecce: alla battuta Babacar che però sbaglia, sulla ribattuta corregge in porta Lapadula, ma l'arbitro annulla il gol perché quest'ultimo era entrato in area prima della battuta del penalty stesso. Dal possibile 2 a 2 la gara cambia completamente e diventa un 4 a 1 per la Lazio. Al 77' il rigore è per i biancocelesti: Calderoni in caduta, tocca con la mano, l'arbitro non ha dubbi. Dal dischetto Immobile non sbaglia e spiazza Gabriel. All'80' il quarto gol per i padroni di casa, ripartenza della Lazio: assist di Immobile che manda in porta Correa che di potenza la metta in porta. All'85' i giallorossi trovano il gol: preciso cross di Petriccione per la testa di La Mantia che non sbaglia e la mette in porta. All'89' gran tiro di Tachtsidis, ma Strakosha risponde, sulla ribattuta non interviene nessuno. Dopo 4 minuti di recupero l'arbitro chiude la contesa.

Matteo Pagano

Leggi altre notizie:LECCE Serie A