Lecce. Liverani: "Sapevamo di dover soffrire, ma siamo stati bravi" - I AM CALCIO LECCE

Lecce. Liverani: "Sapevamo di dover soffrire, ma siamo stati bravi"

Fabio Liverani
Fabio Liverani
LecceSerie A

Le parole di mister Fabio Liverani al termine della gara Fiorentina-Lecce terminata con il risultato di 0 a 1 in favore dei giallorossi. Questo il suo pensiero sulla prestazione dei suoi:

E' normale che venire a giocare a Firenze per noi non è facile, la squadra sapeva che c'era da soffrire e da concedere qualcosa. Il rammarico è sull'approccio della gara perché alla prima difficoltà si perdono le certezze e giochiamo su percorsi non fattibili per noi come la palla lunga.

Dopo l'inizio la squadra ha iniziato a giocare, siamo stati bravi con qualità, impegno e corsa. Abbiamo dei pregi e tanti difetti per questa categoria, sono felice di non aver preso gol, abbiamo concesso il giusto e siamo stati bravi nelle ripartenze e nella gestione della palla.

Per noi contano le idee e l'organizzazione, la voglia di cercare di stupire e fare qualcosa di straordinario. Io ho detto hai ragazzi che hanno conquistato la Serie A che devono dimostrare di poterci restare. Dobbiamo avere personalità nel capire quando e come giocare. Ho scelto di non chiudermi guardando gli avversari: non avevano molta presenza in area, poi la coppia dei centrali stava lavorando alla perfezione.

Babacar ha fatto un recupero lampo e non si è allenato molto, non aveva la condizione per una partita del genere. Deve sicuramente migliorare ed essere più cattivo, deve capire che questo è il suo anno zero. Il ragazzo ha qualità straordinarie, ma alterna troppo. Non può calciare come ha fatto nell'occasione di oggi, deve farlo con rabbia e prendersi il gol. Negli allenamenti deve alzare l'asticella.

Genoa? Per noi sono tutte gare importanti e difficili. Vincere al Via del Mare? E' più un problema dei giornalisti, il mio unico è quello di farli, se ne faccio fuori 40 per me è uguale. Sicuramente comunque in casa dobbiamo fare qualcosa in più, col Genoa non sarà facile, ma noi la affronteremo con le nostre qualità cercando di gestire meglio la palla in uscira. Prendiamo gol stupidi che possiamo evitare.

Matteo Pagano

Leggi altre notizie:LECCE Serie A