Lecce. Liverani: "Le difficoltà le avevamo preventivate. Ok l'impegno" - I AM CALCIO LECCE

Lecce. Liverani: "Le difficoltà le avevamo preventivate. Ok l'impegno"

Fabio Liverani
Fabio Liverani
LecceSerie A

Al termine della gara contro l'Udinese ha parlato in sala stampa mister Fabio Liverani, allenatore del Lecce, che ha commentato la sconfitta rimediata dai propri ragazzi. Questo il suo pensiero:

La squadra non ha iniziato male. Era una partita complicata e il vento non ha aiutato. Abbiamo affrontato una squadra fisica. Nella prima parte di gara abbiamo concesso poco, potevamo sbloccarla, poi nel secondo tempo l'Udinese ha spinto di più e noi abbiamo sbagliato qualche giocata di troppo. Ci mancano cattiveria e incisività in area di rigore, le difficoltà le avevamo messe in conto, nessuno pensava di salvarsi a gennaio, ma secondo me i ragazzi sono tornati dal punto di vista dell'impegno. C'è un abisso tra le due squadre a livello fisico, noi però ci abbiamo messo del nostro sbagliando anche cose elementari. E' mancata un po' di esperienza, ma questa è la rosa e con questa dobbiamo andare avanti. A centrocampo ci manca qualcosa: Imbula è fuori  dal progetto, Majer è ko, quattro calciatori in mezzo al campo sono pochi per qualunque squadra.

Terza sconfitta consecutiva? Fa parte della nostra crescita, il pubblico non è abituato dopo due anni ad alti livelli, ma bisogna adeguarsi alla nostra nuova realtà, non mi sento di rimproverare nulla ai ragazzi oggi. Donati e Dell'orco per me hanno fatto bene. Babacar ha fatto una buona gara, ha cattiveria ed è una risorsa importante per noi come Farias. Gol annullato a Babacar? Ho visto gli stessi duelli in mezzo al campo tra Okaka e Rossettini e non sono mai stati fischiati, non c'è stata uniformità di giudizio. Probabilmente con Giua non c'è grande feeling, credo di essere stato ammonito per questo.

Matteo Pagano

Leggi altre notizie:LECCE Serie A