Lecce. Liverani: "Credevo e continuo a credere nella salvezza" - I AM CALCIO LECCE

Lecce. Liverani: "Credevo e continuo a credere nella salvezza"

Fabio Liverani
Fabio Liverani
LecceSerie A

Le parole di mister Fabio Liverani al termine della gara contro la Spal terminata con il risultato di 2 a 1 in favore dei giallorossi. Il mister ha così eguagliato il record di tre vittorie consecutive di mister Delio Rossi. Le sue parole: 

A volte si vuole tutto e subito, ma non dobbiamo scordarci che noi 18 mesi fa eravamo in Serie C. Ci siamo affacciati al massimo campionato con qualche difficoltà. La vittoria in casa che non arrivava mai ci ha dato qualche ansia. La vittoria contro il Toro, invece, ha dato una marcia a tutto il gruppo. Oggi siamo adeguati per giocare queste partite, cosa che non potevamo fare a dicembre a causa degli infortuni. Ero comunque convinto nella capacità di migliorare la rosa, il Lecce è un gioiello di società: ha i conti a posto e nessun esborso con le banche.

Abbiamo centrocampisti come Barak, Majer e Deiola che hanno caratteristiche con le quali possono arrivare al gol. Nel calcio non conta quanti attaccanti hai, ma la tua attitudine. Non potrò mai dimenticare, ad esempio, la Lazio di Eriksson che giocava con cinque centrocampisti e senza punte. Ieri ci ho scherzato su con Majer e lui oggi ha segnato. Si lo stavo sostituendo con Petriccione perché nel rigore ha subito un pestone importante, poi mi ha dato la disponibilità a restare in campo. Falco ha sentito una scossa sul retto, capiremo meglio nelle prossime ore.

A livello di malizia siamo ancora un po' ingenui, non abbiamo sfruttato il vento a favore nel primo tempo. La Spal ha giocato a calcio, ha provato a metterci in difficoltà ed è una squadra che merita di giocare questo campionato. La squadra sta trovando il piacere di giocare a calcio, abbiamo perso Saponara e Falco qualcosa dovevamo cambiarla per forza. Per me la quota salvezza rimane 40 punti, oggi ce ne mancano quindici e dobbiamo provare a farli con chiunque. Conosco i miei calciatori e io a questo salvezza ci credevo e continuo a crederci.

Matteo Pagano

Leggi altre notizie:LECCE Serie A