Coronavirus Italia: 218.268 casi e 30.395 morti. Dati del 9 maggio - I AM CALCIO LECCE

Coronavirus Italia: 218.268 casi e 30.395 morti. Dati del 9 maggio

Coronavirus 9 maggio 2020
Coronavirus 9 maggio 2020
LecceRubriche

Coronavirus in Italia: pubblichiamo il quotidiano aggiornamento sui numeri della pandemia. Dati aggiornati, come di consueto, alle ore 18.00 del 9 maggio 2020 e forniti dalla Protezione Civile. Ecco la situazione nel nostro paese.

I DATI IN ITALIA - In Italia da quando è iniziata l'epidemia di Coronavirus, sono 218.268 le persone che hanno contratto il Virus, 1.083 nuovi infetti in più rispetto al dato di ieri. Di queste 30.395 sono decedute con un incremento di 194 rispetto a 24 ore fa e 103.031 sono guarite (+4.008 rispetto a ieri). Attualmente i soggetti positivi, quindi esclusi decessi e guarigioni, sono 84.842 (-3.119). I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 69. 171, di cui 36.091 su nuovi casi.

TAR BOCCIA LE APERTURE DELLA CALABRIA - Il Tar di Catanzaro ha accolto il ricorso presentato dal Consiglio dei Ministri tramite l'Avvocatura generale dello Stato contro l'ordinanza del presidente della Regione Calabaria, Jole Santelli, che consentiva il servizio ai tavoli solo se all'aperto per bar, ristoranti ed agriturismi. L'avvocato della regione Oreste Morcavallo ha commentato così: "E' una decisione pur rispettabile, ma ininfluente: l'ordinanza infatti ha avuto piena esecuzione per 11 giorni e il Governo ha preannunciato per mercoled' che disporrà l'apertura di bar e ristoranti a livello generale. La Regione ha vinto con il mancato accoglimento del decreto cautelare ed ha avuto un importante risultato acquisendo la primazia politico-istituzionale di tutela delle prerogative costituzionali delle regioni".

FASE 2, IN 5 GIORNI UN MILIONE DI CONTROLLI - Il Viminale ha comunicato che venerdì sono state controllate 172.538 persone dalle forze dell'ordine per verificare il rispetto delle prescrizioni: 1.979 sono state sanzionate per il mancato rispetto delle stesse, 14 per false dichiarazioni e 3 per aver violato la quarantena. Sempre ieri controllate 63.042 attività commerciali con 112 sanzioni e 19 attività chiuse. Dall'inizio della Fase 2 sono state controllate 1.043.488 persone: 12.920 sono stati i soggetti denunciati, pari all'1,3% di tutti i controllati. Nello stesso periodo di tempo sono stati verificati anche 401.412 esercizi commerciali.

LA COREA DEL SUD RICHIUDE BAR E DISCOTECHE - In Corea del Sud tornano a crescere i contagi dopo la riapertura di bar e discoteche a Seul e con essi il rischio di una seconda ondata di infezioni. Sono stati confermati, infatti, 18 nuovi casi tutti legati ad un paziente di 29 anni che lo scorso fine settimana aveva visitato cinque tra club e bar nel quartiere Itaewon di Seul. Le autorità così si sono trovate costrette a ordinare nuovamente la chiusura dei locali fino a nuovo ordine.

Qui i dati delle Protezione Civile aggiornati giorno per giorno in Italia, per Regione e Provincia. 

Matteo Pagano