Il Lecce è ancora vivo: Lazio battuta 2 a 1 - I AM CALCIO LECCE

Il Lecce è ancora vivo: Lazio battuta 2 a 1

Fabio Lucioni
Fabio Lucioni
LecceSerie A

Il Lecce dopo una partita soffertissima e lunghissima riesce a portare a casa tre punti vitali che lo rimettono in pista nella corsa salvezza. Una grande partita di cuore, di orgoglio, ma anche di un bel gioco. Lazio battuta per 2 a 1.

Primo tempo. Pronti, via e il Lecce è subito in vantaggio grazie ad un gran gol di Mancosu, ma l'arbitro richiamato dal Var annulla per un tocco di mano del centrocampista sardo. Al 5' sono gli ospiti a passare in vantaggio: errore di Gabriel in fase di disimpegno e Caicedo si ritrova la porta spalancata per segnare. Al 16' calcio d'angolo Lecce: batte Saponara, Strakosha smanaccia, ci arriva Calderoni che calcia al volo, la palla però finisce alta sulla traversa. Il Lecce dopo qualche minuto di smarrimento torna bene in partita e al 30' trova il pareggio: bella azione di Mancosu che serve Falco, quest'ultimo crossa per la testa di Babacar che non sbaglia e la mette alle spalle di Strakosha. Nel secondo minuto di recupero calcio di rigore per il Lecce: Patric tocca con una mano, Maresca lo riguarda al var e conferma la propria decisione. Dal dischetto l'infallibile Mancosu sbaglia completamente il tiro e spara alto. 

Secondo tempo. Si ricomincia con 3 cambi nella Lazio: dentro Milinkovic Savic, Lukaku, Luiz Felipe al posto di Leiva, Jony e Radu. Al 47' il Lecce trova il vantaggio, da angolo Saponara crossa per la testa di Lucioni che prende il tempo a tutti e la mette in porta. Al 52' si fa male Babacar e Liverani è costretto a sostituirlo con Majer. Al 62' bella azione del Lecce con Falco che calcia, ma trova la respinta della difesa, la palla finisce a Petriccione che calcia dal limite dell'area, palla fuori non di molto. Al 69' doppia occasione per la Lazio: Luis Alberto calcia dalla distanza, ma Gabriel è bravissimo a metterla in angolo. Proprio dalla bandierina Luiz Felipe incorna di testa, ma Petriccione è bravissimo a salvare sulla linea. Al 75' bella occasione per il Lecce: Farias serve Mancosu in area che va a botta sicura, Strakosha respinge, sulla ribattuta c'è Majer, ma viene anticipato. all'ultimo da Acerbi. All'80' accelerazione di Rispoli che serve in mezo Farias, calcia con il destro e la palla viene deviata sull'esterno della rete. All'86' Lazio vicinissima al gol: Adekanye a botta sicura di testa da pochi passi, Gabriel bravissimo a mandare in angolo con i riflessi pronti. Al terzo dei minuti di recupero Patric viene espulso: Maresca richiamato dal Var in quanto il calciatore biancoceleste aveva morso Donati. Sul finale vola Gabriel sul colpo di testa di Milinkovic Savic e dopo 10 minuti l'arbitro mette fine alla contesa.

Matteo Pagano

Leggi altre notizie:LECCE Serie A