Il Lecce si arrende solo al 109': il Toro vince 3 a 1 - I AM CALCIO LECCE

Il Lecce si arrende solo al 109': il Toro vince 3 a 1

Verdi
Verdi
LecceCoppe

Partita lenta a Torino tra granata e giallorossi. Risultato bloccato sull'uno a uno fino al 109' quando poi i padroni di casa sono riusciti a passare in vantaggio su calcio di rigore. Il risultato finale è di 3 a 1 con i giallorossi che vengono così eliminati dalla competizione.

Primo tempo. Parte subito bene il Lecce che prova a mettere immediatamente in difficoltà il Torino: al 3' Pettinari ci prova subito, pallone però che termina di poco fuori. Al 12' buona occasione per i padroni di casa con Verdi che prova la conclusione su assist di Segre, ma Vigorito è attento. Ritmi bassi, si lotta molto a centrocampo. Al 16' da angolo palla pericolosa che arriva a Mancosu, il centrocampista sardo non riesce però a impattare la sfera. Al 22' i giallorossi passano in vantaggio: Mancosu è bravissimo a trovare Stepinski che con un ottimo impatto con la testa batte il portiere granata. Il Toro risponde subito: al 24' Verdi calcia da dentro l'area piccola, Lucioni è tempestivo a deviare in angolo. Al 32' è ancora la squadra allenata da Giampaolo a sfiorare il gol: Bonazzoli prova la girata in area, Vigorito è molto bravo a respingere col piede. Al 35' si fa rivedere in attacco il Lecce: Pettinari si gira in area e calcia, Milinkovic è bravissimo ad opporsi. Al 38' Bonazzoli di testa impegna Vigorito che vola e mette la palla in angolo, proprio dal tiro dalla bandierina arriva il pareggio: Lyanco di testa anticipa un distratto Rossettini e la mette in porta. Dopo un minuto di recupero, il primo tempo finisce sull'uno a uno.

Secondo tempo. Si ricomincia con un cambio per i giallorossi: dentro Coda per Stepinski. E proprio il neo entrato dopo due minuti in ripartenza si accentra e prova il tiro, impreciso. Al 53' cross di Coda per Pettinari che tocca il pallone, ma senza coordinarsi, tiro di poco fuori. Al 58' prova Murru a svegliare il Torino, tiro potente, ma completamente impreciso. Al 61' ripartenza fulminea del Lecce: Coda prova il tiro a giro, Milinkovic para in due tempi. Al 66' punizione da posizione pericolosa per il Toro: Verdi alla battuta, il suo tiro però finisce direttamente sul fondo. Al 67' doppio cambio per i padroni di casa: dentro Meite e Lukic per Murru e Linetty. Il Toro sembra risvegliarsi: al 69' cross sul secondo palo di Ansaldi, pericoloso, ma viene deviato in angolo. Al 71' doppio cambio anche per i giallorossi: fuori Mancosu e Bjorkengren, dentro Paganini e Zuta. I ritmi diventano ancora più bassi, all'80' il Toro ci prova ancora con un cross di Ansaldi per la testa di Bonazzoli, ma Vigorito è attento. Non succede praticamente altro e sul risultato di uno a uno si va ai supplementari.

Supplementari. Nessun cambio da parte dei due allenatori. Si lotta molto a centro campo, con le due squadre molto stanche. Al 94' cambio dei padroni di casa: dentro Edera per Gojak. Al 98' Lukic prova a sbloccare la gara con un'azione personale: il suo rasoterra però finisce sul fondo. Al 100' Henderson si inserisce in area e va al tiro, palla alta sulla traversa. All'inizio del secondo tempo supplementare cambio anche nel Lecce: dentro Lo Faso per Pettinari. Al 109' fallo di Lucioni in area di rigore e penalty per il Torino, alla battuta Verdi che non sbaglia e porta in vantaggio i granata. Al 112' il terzo gol dei padroni di casa: da una punizione battuta malissimo dal Lecce, ripartenza dei granata che in 4 contro 1 battono Vigorito grazie al gol di Verdi.

Matteo Pagano

Leggi altre notizie:LECCE TORINO Coppe