Forte la ribalta, Coda la riacciuffa: tra Lecce e Venezia è 2 a 2 - I AM CALCIO LECCE

Forte la ribalta, Coda la riacciuffa: tra Lecce e Venezia è 2 a 2

Coda
Coda
LecceSerie B

Il Lecce riacciuffa la gara contro il Venezia dopo che era passato in svantaggio nel corso del primo tempo. Il primo gol è una perla di Mancosu, poi il doppio gol di Forte, infine il pareggio di Coda.

Primo tempo. Parte bene il Lecce che al 3' ci prova con una gran palla di Mancosu per l'inserimento di Paganini, Lezzerini però è attento. Due minuti dopo Coda la insacca, ma il gioco viene fermato per fuorigioco. Al 20' il vantaggio dei padroni di casa: assist splendido di Coda per Mancosu che fulmina Lezzerini con un gran destro. Il Venezia però non si fa intimorire e al 23' ci prova subito Fiordilino dal limite, il suo tiro però vola sulla traversa. Al 26' da calcio di punizione ci prova Aramu che calcia direttamente in porta, Gabriel blocca in due tempi. Al 35' il pareggio degli ospiti: bellissimo cross di Di Mariano e colpo di testa di Forte che insacca alle spalle di Gabriel. Al 42' uno-due micidiale del Venezia con Forte: lo stesso apre per Mazzocchi che crossa in area, piattone dell'attaccante che anche con un po' di fortuna la mette in porta. Gabriel può farci poco, ma Forte era stato lasciato troppo solo. Il primo tempo finisce così sull' 1 a 1.

Secondo tempo. Seconda parte di gara senza grandi emozioni: il Venezia gestisce la partita, il Lecce ha difficoltà a rendersi pericoloso. Al 62' ci prova Tachtsidis da fuori area: la potenza c'è, manca la precisione e il suo tiro finisce di poco fuori. La seconda frazione prosegue senza grandi sussulti sia da una parte che dall'altra con il Lecce che non riesce a rendersi pericoloso e il Venezia che difende con ordine. Il pareggio giallorosso arriva al 77' slalom tra la difesa del Venezia di Falco che ubriaca tutti, arriva in area e serve Coda al centro dell'area, tiro in porta e Lezzerini battuto. All'81' Forte passa al limite per Aramu, Lucioni però ferma tutto. All'89' errore di Zuta che si disinteressa del pallone e lo lascia al Venezia, Crnigoj arriva al limite e tenta il tiro, ma la palla finisce alta sulla traversa. Succede poco altro, da segnalare l'espulsione di Johnsen per doppia ammonizione dopo aver buttato il pallone addosso al raccattapalle.

Matteo Pagano

Leggi altre notizie:LECCE Serie B